Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
24.09.2014.
Secondo le ultime ricerche sul campo, sembrerebbe che 6 italiani su 10 soffriamo di gengivite e si tratta di un vero e proprio campanello d’allarme. La ricerca condotta da Future Concept per l’Osservatorio sull’Igiene Otale di AZ e Oral-B è stata effettuata su 700 persone dai 19 ai 75 anni. I risultati indicano che:
  • 30% soffrono di gengive gonfie e arrossate
  • 19% hanno le gengive che sanguinano
  • 26% soffrono di sensibilità dentale
  • 15% hanno le gengive infiammate

Inoltre, chi soffre di problemi alle gengive ha anche espresso il proprio disagio in generale essendo più irritabile, avendo problemi a dormire e a gustarsi i pasti giornalieri. Ma il pericolo più grande sono sicuramente le patologie orali strettamente collegate alla comparsa della gengivite. Per chi non avesse ancora le idee ben chiare, la gengivite è un'infiammazione delle gengive che si verifica nel momento in cui i batteri vanno ad attaccare i tessuti gengivali. Tali batteri provengono principalmente dalla presenza di placca e tartaro sulla superficie dentale. Se la gengivite viene ignorata, nel tempo i batteri si diffondono fino ad arrivare ai tessuti di sostegno del dente, distruggendoli poco a poco. A questo punto non si tratta più solo di gengivite ma di parodontite, patologia estremamente pericolosa per la salute dentale. 

La parodontite risulta più difficile da curare e con il tempo rende i denti mobili e nei casi estremi, porta alla perdita dei denti. Per prevenire la comparsa della parodontite, bisogna prendersi cura delle proprie gengive e della saluta della cavità orale in generale. Ciò significa che vanno seguite le regole di un’igiene dentale ferrea ovvero i denti vanno lavati per bene dopo ogni pasto, il filo interdentale va usato almeno una volta al giorno e ci si dovrebbe sottoporre a controlli dentali presso uno studio dentistico almeno due volte all’anno.

Se vi chiedete come riconoscere i sintomi della gengivite, in realtà basta guardarsi allo specchio. Se notate che le vostre gengive cambiano di colore e risultano sensibili al tatto e arrossate, significa che c'è un processo infiammatorio in corso. La cosa migliore da fare in questi casi è contattare il proprio dentista per una visita preventiva e per prevenire ulteriori disturbi dentale.

Ricordatevi sempre che la prevenzione è l’unica arma contro la maggior parte delle malattie dentali e ignorare qualsiasi problema dentale non fa che peggiorare il vostro stato di salute orale!