Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
16.03.2014.
Un dente incluso è un dente che non riesce a penetrare la gegiva e spunta solo parzialmente rimanendo intrappolato all'interno della gengiva. Anche se presenta una radice dentale sviluppata normalmente, il dente non riesce a posizionarsi correttamente nell'arcata dentale per allinearsi agli altri denti.

Uno dei casi più tipici in cui si parla di denti inclusi è la difficoltà di eruzione dei denti del giudizio. Se ciò succede di solito si ricorre all'estrazione degli stessi. Altri denti soggetti all'inclusione sono i denti canini, incisivi e i premolari superiori.

L'inclusione dentale può essere classificata in diversi modi tra cui quella completa o incompleta, permanente o temporanea.

Inclusione completa: il dente non è visibile ma si trova a livello di osso mandibolare/mascellare
Inclusione incompleta: il dente è visibile parzialmente ma non riesce a raggiungere un'eruzione competa
Inclusione permanente: il dente rimane intrappolato all'interno dell'osso mascellare/mandibolare per tutta la vita
Inclusione temporanea: il dente rimane incluso per un periodo di tempo prolungato ma riesce poi a raggiungere un suo sviluppo completo

           
Esistono numerose cause per cui si verifica l'inclusione dentale e di solito ogni caso presenta una condizione particolare che, predominando le altre possibili condizioni, porta all'inclusione. Una causa abbastanza comune che provoca l'inclusione è la perdita di un dente da latte prima che il dente permanente sia sviluppato. In questo caso, quando il dente da latte cade e non c'è il suo corrispettivo per occupare lo spazio nell'arcata dentale, l'inclusione può avvenire in quanto gli altri denti nel tempo occupano lo spazio e l'area del dente oramai imprigionato nella gengiva.

Altre cause di inclusione possono essere:
  • malformazione dei denti
  • affollamento dentale
  • trauma al dente da latte
  • un palato ristretto
  • cisti dentali
  • malformazione dell'anatomia dell'apertura orale

Per quanto riguarda il trattamento di un dente incluso, esso dipenderà dalle condizioni di ogni singolo caso. A volte è possibile non intervenire in quanto non si presentano sintomi e i denti restanti sono ben allineati; in altri casi si può deve all'estrazione dentale oppure a ricollocare il dente in una posizione corretta per prevenire complicazioni dell'arcata dentale.