Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
06.12.2016. DA RIJEKA PER PARLARE DEL RAPPORTO DENTI-CECITÀ Alcuni studi recenti hanno accennato la possibilità che la perdita dei denti possa essere strettamente collegata alla cecità e, da adesso, abbiamo un altro valido motivo in più per mantenere al top le condizioni di salute della nostra bocca. 
Se prima, ad esempio, i problemi alle gengive si potevano accostare alla malattia di Alzheimer, oggi il mondo della medicina ha ottenuto una nuova connessione stretta che, oltre a suscitare scalpore, ci fa capire di nuovo l’importanza della salute di ogni singola parte del nostro corpo.

I vostri professionisti di Rijeka spiegano che la degenerazione maculare affligge soprattutto la retina (denominata anche macula) dando vita a un grave e irreparabile danno. La distruzione di questa parte fondamentale dell’occhio, che permette di vedere in modo nitido, reca gravi danni alla vista e, in alcuni casi arriva a sfiorare anche la cecità totale.

Una ricerca realizzata in Finlandia, nella cittadina di Turku, mostra come i maschi in età avanzata, che hanno subito una grave perdita dei denti, presentano una maggiore possibilità di perdere la vista, rispetto ai propri coetanei che non hanno problemi orali.

I denti più problematici sarebbero quelli superiori. I guai comparirebbero soprattutto in seguito ad infezioni dentali oppure altri problemi come l’ascesso dentale, l’affollamento, la piorrea, la sepsi orale oppure la comparsa di una fistola. 

I vostri professionisti di Rijeka, rifacendosi ai risultati di tale ricerca affermano come, nel rapporto tra la perdita dei denti e la perdita della vista, si devono comunque prendere in considerazione i fattori di rischio comuni, come il fumo o il consumo eccessivo di alcol. Alla fine tutto ha inizio dalle abitudini quotidiane di ognuno di noi che non danno l’impressione di essere innocue. Il corpo, che ha come si dice la memoria lunga, però non la pensa così e improvvisamente manda a galla qualche spiacevole conseguenza derivante dalle nostre sbagliate abitudini. Vi è poi anche il discorso della corretta igiene orale: “ciò che lo studio non mostra è quanto sia importante, comunque, prendersi cura adeguatamente dei denti e delle gengive” ritiene il dr.med.dent. Robert Olujić, professionista odontoiatrico e titolare dell’omonima clinica dentistica di Rijeka.

 

Egli ritiene che, mantenendo una buona salute orale e visitando regolarmente il dentista, si ridurrebbe di molto il pericolo di perdere i denti e quindi non si potrebbe più parlare del rapporto cecità-denti.