Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
24.11.2016. DA RIJEKA PER PARLARE DI FRUTTA: ALLARME ACIDITÀ! La maggior parte delle persone adora mangiare la frutta: è dolce, ha un buon gusto e contiene tantissima vitamina C.

La vitamina C svolge un ruolo importante per la crescita, la manutenzione e la riparazione del tessuto vitale del nostro corpo. Ciò include le ossa, la cartilagine e i denti. La vitamina C, inoltre, ci rende capaci di guarire le ferite e combattere le infezioni.

Il nostro corpo non può produrre o conservare la vitamina C e quindi è necessario mangiare alimenti che la contengono.

Certi tipi di frutta diventano vere e proprie prelibatezze gastronomiche e alcuni di questi tipi sono particolarmente consigliati per la salute generale.

La frutta come le arance, le fragole o i pompelmi rappresentano anche un’ottima scelta per il benessere dei denti.

Tuttavia, alcuni tipi presentano un contenuto acido molto alto che può danneggiare lo smalto dentale. 

Quello che noi della vostra clinica odontoiatrica di Rijeka tenteremo di spiegarvi con quest’articolo è legato ai tipi di frutta che rappresentano il maggior rischio per i denti.

Il contenuto di acido di un alimento si misura a seconda del suo valore di pH. Gli alimenti con un pH superiore a 7 sono considerati alcalini, mentre quelli che sono al di sotto del 7 sono acidi. Più basso è il pH, e maggiore è il livello di acidità. 

Noi della Dental Olujić di Rijeka abbiamo selezionato per voi i 10 frutti più acidi (con il rispettivo valore pH) e questa è la graduatoria:

  1. il succo di limone (2,00-2,60)
  2. il succo di lime (2,00-2,80)
  3. il succo di mirtillo (2,30-2,52)
  4. le prugne blu (2.80 - 3.40)
  5. l’uva (2,90-3,82) 
  6. il melograno (2,93-3,20)
  7. il pompelmo (3,00-3,75)
  8. il mirtillo (3,12-3,33)
  9. l’ananas (3,20-4,00)
10. la mela (3,33-4,00)
 

Si tratta ovviamente di frutti ottimi per la salute e caratterizzati da un gusto delizioso che, dal punto di vista odontoiatrico, però, possono rappresentare un’insidia per i denti.

Anche diminuendo il loro consumo, il nostro corpo potrebbe assumere tutte le vitamine necessarie. Per questo ci sentiamo di promuovere l’anguria, il melone e la banana come adeguate alternative!

Noi della Dental Olujić di Rijeka vogliamo anche farvi presente che tutta la frutta venduta sottoforma di succo di frutta, vino, marmellata o gelatina, presenta un alto livello di acidità. 

L'alto contenuto di acido, in molti frutti e succhi di frutta, può contribuire a indebolire e demineralizzare i denti nel corso del tempo. Essi diventano quindi sensibili alle temperature estreme ma anche agli alimenti eccessivamente dolci e il loro decadimento rischia di accelerarsi.