Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
03.03.2014.
I denti vanno spazzolati ogni giorno per mantenere la cavità orale sana ed i denti splendenti. Le regole di una buona igiene orale prevedono di spazzolarsi i denti almeno 2-3 volte al giorno, l’uso del filo interdentale e del collutorio almeno una 1 volta al giorno. Se vi attenete a queste regole e vi sottoponete a controlli regolari dal dentista, state facendo un ottimo lavoro in termini di prevenzione. Purtroppo però a volte, anche se abbiamo le intenzioni giuste, ci spazzoliamo i denti in un modo non corretto rischiando così di fare più danni che altro. La tecnica che usate per spazzolare può influire direttamente sullo stato di salute dei vostri denti; ecco allora che vi scopriamo i 4 segni di uno spazzolamento errato.

Lo spazzolino che usate non e adatto a voi: quando acquistate uno spazzolino, di solito vi trovate a scegliere tra una marea di tipi di spazzolino: a setole dure, morbide, con testa grande, media, piccola e così via. Molte persone pensano che utilizzando uno spazzolino a setole dure e con setole taglienti saranno in grado di pulire meglio i denti. In realtà cil non è vero. Anzi, l’uso di spazzolini del genere potrebbe danneggiare il vostro smalto dentale. Scegliete uno spazzolino a testa piccola, con setole morbide e arrotondate. Fate attenzione a non premere troppo mentre vi spazzolate i denti per mantenere intatto lo smalto dentale.

Vi trovate a soffrire di gengiviti frequenti: una delle cause della gengivite potrebbe proprio essere un cattivo spazzolamento dentale. Se spazzolate con troppa pressione rischiate l’infiammazione delle gengive. In più, evitate di spazzolare i denti con movimenti da su in giù e viceversa ma eseguite movimenti circolari su tutta la superficie dentale.

I vostri denti sono giallastri: il colore giallastro dei denti potrebbe indicare la presenza di placca e tartaro. La placca si forma in conseguenza della presenza dei batteri e residui di cibo in bocca mentre il tartaro è diretta conseguenza della placca non rimossa durante lo spazzolamento dentale. Per prevenire la formazione della placca bisogna lavarsi i denti regolarmente e per almeno due minuti. Molte persone fanno l’errore di spazzolare la superficie dentale troppo velocemente, non rimuovendo la placca. Attenetevi alla regola dei due minuti e i vostri denti saranno meno gialli.

Soffrite spesso di alitosi: l’alitosi può essere correlata direttamente ad alcune malattie dentali, ma anche ad uno spazzolamento troppo sbrigativo. Se soffrite spesso di alitosi, ciò potrebbe significare che non vi lavate i denti abbastanza spesso o lo fate troppo superficialmente. Se anche dopo uno spazzolamento profondo l’alito cattivo non sparisce, rivolgetevi al vostro dentista in quanto potreste essere affetti da qualche infezione dentale.