Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
13.09.2014.
Il fluoro è un elemento presente sopratutto nelle nostre ossa e denti ed ha una funzione primaria nel processo di mineralizzazione di tutto lo scheletro e dello smalto dentale. Il fluoro lo troviamo nell'acqua potabile che beviamo come pure in alcuni cibi tra cui:
  • pesce e frutti di mare
  • patate
  • spinaci
  • cereali
  • birra

Se da una parte il fluoro è importantissimo per la salute dentale e lo scheletro umano, l'assunzione di dosi elevate di fluoro potrebbero causare la fluorosi che a sua volta presenta sintomi particolari. Il primo tra i sintomi è la presenza di macchie di colore bianco sui denti che possono trasformarsi nel tempo in cavità.

La pericolosità della fluorosi consiste nel suo potenziale cumulativo in quanto questo elemento rimane nelle ossa e raggiunge una concentrazione alta se ne se assumono dosi sproporzionate. È vero che il fluoro contribuisce ad elevare la densità delle ossa ma anche la troppa rigidità della struttura ossea può portare a rotture frequenti a differenza di una struttura più elastica e resistente a pressioni. Altre complicazioni causate da fluorosi possono essere le seguenti:
  • irregolarità del sistema endocrino
  • disordini del sistema immunitario
  • carenza minerale
  • fratture frequenti

Per prevenire la fluorosi, ricordatevi che si consiglia l'assunzione di cca. 1 mg di fluoro al giorno che può essere coperto mantenendo una dieta sana e ricca di pesce, cereali e verdure. Si sconsiglia fortemente l'utilizzo di integratori contenenti fluoro se non raccomandati da un medico specialista. Anche se è comunemente risaputo che il fluoro combatte la carie grazie alla mineralizzazione dello smalto e la fortificazione delle difese dentali, senza una corretta igiene orale e visite regolari dall'odontoiatra l'assunzione del fluoro non vi garantirà denti sani e belli nel tempo.