Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
22.10.2014.
La fistola dentale è un disturbo comune che nasce in conseguenza di un'infezione della cavità orale. Si tratta di una piccola lesione che cresce a livello dentale o gengivale. La fistola può essere anche correlata alla presenza di un ascesso dentale. Quest'ultimo è un accumulo di pus infiammato che si forma a livello di gengiva in conseguenza della presenza di batteri. Tra le principali cause della proliferazione batterica nelle gengive troviamo la placca, il tartaro, la carie, frammenti di cibo che favoriscono l'accumulo dei batteri nella bocca. Esistono 3 tipi di ascessi dentali; l'ascesso parodontale a livello di tessuti di sostegno del dente; l'ascesso periapicale che si forma in conseguenza di carie grave ed infezione della polpa dentale; l'ascesso gengivale di solito correlato a processi infettivi di vario natura.

Tra i principali fattori che possono portare alla formazione di ascessi dentali e fistole elenchiamo i più comuni:
  • interventi dentali malriusciti
  • malattie del sistema (diabete)
  • il consumo di fumo e alcool
  • malattie del sistema immunitario

I sintomi dell'ascesso includono gengivite, alito cattivo, ipersensibilità dei denti, febbre e gonfiore nella zona dell'ascesso.

L'ascesso dentale si cura soprattutto con antibiotici. In alcuni casi però sarà necessario drenare l'ascesso per diminuire il suo contenuto batterico. In caso di ascesso periapicale, sarà necessario eseguire la devitalizzazione dentale per rimuovere il tessuto infetto. L'ascesso parodontale richiede interventi dentali meno invasivi tra cui la detartrasi, pulizia professionale dei denti, ed una cura antibiotica. Per quanto riguarda le fistole dentali, spesso direttamente correlate alla presenza di ascessi, il trattamento più comune è una cura canalare.

In termini di prevenzione sia di ascessi che di fistole, la regola principale rimane prendersi cura della propria igiene orale. Ciò include l'uso regolare dello spazzolino e dentifricio, del filo interdentale e del collutorio. Inoltre, per prevenire la proliferazione di batteri nella bocca, si consiglia vivamente dii sottoporsi alla pulizia professionale dei denti almeno due volte all'anno, per rimuovere qualsiasi traccia di placca e tartaro dalla superficie dentale.