Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
28.08.2014.
L' alitosi, o semplicemente alito cattivo, è un alito di natura maleodorante spiegato con parole povere. Questo odore non proprio piacevole può verificarsi periodicamente o essere persistente dipendendo dalla causa. Nella maggior parte delle persone ciò che porta all' alitosi sono i milioni di batteri che vivono nella cavità orale e che trovano terreno fertile per la crescita grazie ad un ambiente umido e caldo, l' interno della nostra bocca.

Ci sono tipi di alitosi da considerarsi assolutamente normali; ad esempio l' alitosi con cui ci ritroviamo al mattino in quanto se durante il giorno produciamo una grande quantità di saliva che "ripulisce" la nostra bocca dai resti del cibo e odori, durante la notte la produzione della saliva diminuisce. I resti del cibo vengono assorbiti dai batteri che a loro volta espellono sostanze di cattivo odore.   Altre fonti di alitosi sono le seguenti:  
  • infezioni orali
  • fattori esterni (tabacco, cipolla, caffè ecc…)
  • malattie del sistema (diabete, malattie del fegato, polmoni, reni e altre)
  • un' igiene orale scorretta
  • infezioni delle vie respiratorie

A proposito di sintomi, diciamo che spesso succede che la persona che soffre di alitosi non si accorga del problema essendo le cellule olfattive del suo naso oramai abituate al flusso constante di aria maleodorante. Di solito è un amico, familiare, collega o altri a far presente a chi soffre d' alitosi che il problema sussiste.

Altri sintomi dipendono dalla causa diretta dell' alitosi. Ad esempio, nel caso di un' igiene orale scorretta, la formazione della placca e i resti di cibo tra i denti portano a cattivi odori. In caso di infezioni delle vie respiratorie è il muco a causare l' alitosi.

ALITO CATTIVO COSA FARE

Per quanto riguarda la diagnosi bisogna rivolgersi a un professionista nel campo dentale o medico per capire le cause dirette dell' alito cattivo. Sarà il vostro medico o dentista ad esaminarvi ed eventualmente richiedere test medici ulteriori per definire la sorgente dell' alito sospetto.

Come sempre, quello che vi consigliamo noi è di visitare il vostro dentista se sospettate di soffrire di alitosi persistente; se invece non avete questi problemi, ricordatevi che è sempre la prevenzione l' arma più efficace per evitare disturbi della cavità orale.

Lavatevi i denti dopo ogni pasto, usate il filo interdentale, bevete tanta acqua per stimolare la produzione della saliva che a sua volta aiuta a combattere l' alitosi mantenendo la bocca pulita.

                
Non lasciate che i cattivi odori lascino il segno!