Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
05.10.2015. Sant’apollonia: la protettrice dei dentisti Ebbene sì, e si tratta di una donna: Sant’Apollonia di Alessandria. 

La storia racconta che la persecuzione dei cristiani inizio in Egitto, ad Alessandria, sotto il regno dell’imperatore Filippo detto “l’Arabo”. Furono molte le vittime cristiane di tale oppressione e la loro colpa principale era quella di non voler a nessun costo rinnegare la fede nel proprio Dio. Fu un indovino pagano ad accendere la miccia della sommossa popolare anti-cristiana nell’anno 248, che causò una loro persecuzione della durata di quasi due anni. A quel tempo, Apollonia, una donna anziana, si trovava in Egitto, dove si occupava di opere di apostolato e dopo che già molte persone subirono l’ira dei persecutori anche lei cadde nelle grinfie degli aggressori. I metodi del tempo erano incredibilmente duri e anche lei non venne risparmiata.
Dopo averle tolto la libertà, la sua sorte fu affidata ad una folla scatenata guidata dall’odio e dal disprezzo.

Dopo aver subito numerosi maltrattamenti, la folla si ricordò anche di cavarle tutti i denti, come se non bastassero già l’umiliazione e il dolore che le fu causato. In seguito, queste persone accesero un grande fuoco e minacciarono la vecchia di buttarla nelle fiamme qualora rifiutasse di rinnegare la propria fede. In risposta a tale affronto, Apollonia si gettò di volontà propria in queste fiamme dove, dopo qualche istante cedette all’insopportabilità del dolore. Sarà per quella forzata estrazione dei denti che anche oggi, questa Santa è raffigurata con in mano una tenaglia che stringe un dente, una pura simbolica dell’agonia subita.

Nel Medioevo, riscontrando un mal di denti, divenne normale invocare il suo nome e pregarla per una pronta guarigione. Si cominciò addirittura a credere che le preghiere a lei indirizzate facevano veramente scomparire il dolore.

Al giorno d’oggi, questa martire è venerata da tutte le Chiese che riconoscono il culto dei santi e la sua festa si celebra, da sempre il 9 febbraio.

Oltre ad essere la Santità principale di alcune località è quindi anche la patrona ufficiale dei dentisti.