Lunedì, martedì, venerdì:
Mercoledì e giovedì:
Sabato:
07:00 - 14:30
13:00 - 20:30
08:00 - 13:00
Preventivo Online
Preventivo Online
30.03.2014.
La canalizzazione dentale è un procedimento doloroso

Nella maggior parte dei casi il primo pensiero che perviene ai pazienti che hanno bisogno di una canalizzazione del dente è quello associato al dolore. In realtà, il dolore che i pazienti provano non è dovuto al trattamento in sè ma all' infezione del dente. La canalizzazione viene eseguita per prevenire il dolore stesso. Anestetizzando localmente la zona del dente malato, il trattamento non comporta dolore. 

Il nervo dentario viene rimosso, quindi non avvertirò mai più dolore

Un altro mito da sfatare è la convinzione che se si rimuove il nervo dentario, non si avvertirà più male al dente. Ciò non è esattamente corretto. E' vero che il dente non sarà più sensibile ad alimenti caldi o freddi; in alcuni casi però, nei giorni successivi alla canalizzazione, si possono avvertire dolori in conseguenza al consumo di bevande calde o fredde. Se ciò succede, consultate il vostro odontoiatra che vi potrà prescrivere, se fosse il caso, dei farmaci anti-infiammatori per calmare la zona irritata. 

Perchè sottoporsi alla canalizzazione se prima o poi dovrò comunque ricorrere all' estrazione del dente

Non è vero che che un dente che richiede il trattamento di pulizia del canale radicale dovrà essere estratto in futuro. In realtà, nella maggior parte dei casi il dente viene salvato con successo e non dev'essere estratto mai più. 

Non sento alcun dolore, quindi non ho bisogno della canalizzazione

A volte i denti , anche se danneggiati o infettati, non causano dolore al paziente. Ciò non significa che non avete alcun problema da risolvere. Il vostro odontoiatra è l'unico che vi può fare una diagnosi corretta e consigliare se sottoporvi alla canalizzazione o no. Se la polpa dentale è infettata ma non sentite dolore, dovrete sottoporvi al trattamento. 

La canalizzazione comporta l'estrazione dei nervi dentari o di tutto il dente

La ragione per cui ci si sottopone al trattamento è quella di cercare di salvare il dente, non estrarlo. Il dente e i nervi non vengono estratti ma vanno ripuliti mentre viene rimossa la polpa dentaria e il tessuto nervoso infettato, in modo da liberare il dente dai batteri insidiatisi all'interno. 

Una volta fatto il trattamento, non dovrò ricorrere a ulteriori visite dal dentista per anni

Se siete stati sottoposti al trattamento in questione, dovrete recarvi dal dentista in modo che egli vi esegua un' otturazione permanente al dente trattato o vi applichi una corona dentale. Il materiale provvisorio che vi è stato inserito per riempire lo spazio della polpa dentale oramai rimossa e che previene possibili infezioni è solo una soluzone temporanea. Dovrete rivisitare il vostro dentista per farvi inserire una corona o otturazione permanente che prevenga un eventuale attacco dei batteri  al canale radicale curato. 


State tranquilli e non spaventatevi sin caso dobbiate sottoporvi alla canalizzazione dentale; ogni trattamento consigliatovi da un professionista nel campo odontoiatrico è solo per il vostro bene e per la salvaguardia della vostra salute dentale!